22 Giu 2011

Aree verdi e salute

Come è noto l’ambiente (il contesto urbanistico e anche quello socio-economico) è fondamentale nel determinare lo stato di benessere o di malattia della popolazione. In particolare alcuni studi hanno posto l’accento sulla relazione tra presenza di aree verdi nell’ambiente abitativo e salute. I meccanismi di questa associazione potrebbero dipendere da diversi fattori: la riduzione dello stress, la coesione sociale, l’attività  fisica praticata eccetera. Va sottolineato però che oltre all’estensione di queste aree è molto importante anche la loro qualità  e l’interazione con gli altri fattori socio-ambientali.

– Takano et al (2002) hanno mostrato l’associazione tra presenza di aree verdi vicino alla casa di residenza e la sopravvivenza a 5 anni in 3.144 anziani di Tokio.
– Un altro studio (Maas et al, 2006) realizzato in Olanda ha segnalato la relazione tra la quantità  di aree verdi nel raggio di 3 km e salute percepita dagli abitanti.
– Uno studio inglese (Mitchell R et al, 2007) ha trovato un’associazione generale tra aree verdi e salute: più aree verdi corrispondevano in generale a un miglior stato di salute percepita. Però questa associazione dipendeva anche dal livello socio-economico; ad esempio gli abitanti più ricchi in alcuni casi vi sfuggivano, forse perchè quelli che abitavano in quartieri con poco verde avevano però dei giardini privati; viceversa in alcune delle fasce più povere l’associazione si rovesciava, a causa del cattivo stato degli spazi verdi dei quartieri periferici per quanto riguarda qualità , accessibilità  e sicurezza.
– Infine, uno studio sull’area della città  di Madrid (M F Domà­nguez-Berjà³n et al, 2010) ha studiato l’associazione tra livello socio economico, percezione soggettiva dei fattori ambientali (inquinamento, rumore, presenza di verde, delinquenza) e mortalità  per malattie cardiovascolari. Lo studio conferma l’importanza dei diversi fattori ambientali (tra cui la percezione soggettiva della presenza di spazi verdi) e ancor più del livello socio-economico sulla mortalità  per patologie cardiovascolari. Anche in questo caso l’effetto degli spazi verdi sulla salute era dipendente dal livello socio-economico.

In conclusione, questi studi avvalorano l’importanza degli spazi verdi per migliorare la salute dalla popolazione; però per ottenere risultati positivi non è sufficiente limitarsi ad ampliarli ma è necessario migliorarne la qualità , tener conto anche del contesto sociale e aumentare la partecipazione degli abitanti sia nella loro progettazione che nel loro utilizzo. Questo tema dovrebbe essere studiato più a fondo e integrato con le altre strategie di sanità  pubblica.