22 Giu 2011

Attività  fisica nella stagione estiva

Come praticare attività  fisica in sicurezza nella stagione estiva, soprattutto per chi ha fattori di rischio cardiovascolare? La risposta sul nuovo numero della newsletter della American Medical Association . Ne traduciamo un estratto.

Qualunque sia il motivo che ci porta all’aria aperta (un giro in bicicletta, una corsa nel parco o anche solo due passi attorno all’isolato dove abitiamo) sono importanti alcuni accorgimenti nella stagione calda.

Suggerimenti per chi ha fattori di rischio cardiovascolare

Se sei cardiopatico oppure hai oltre 50 anni o sei in sovrappeso, dovresti avere i seguenti accorgimenti:

  • consulta il curante prima di intraprendere un’attività  fisica regolare
  • ricorda che alcuni farmaci (ad es. beta bloccanti, calcio antagonisti, ACE inibitori, diuretici) interferiscono nelle risposte fisiologiche al calore; questo non significa che sia bene sospenderli, ma è un ulteriore motivo per consultare il proprio medico
  • fà  attenzione a bere molti liquidi, anche se non avverti un particolare senso di sete

Suggerimenti per tutti

  • evita le ore calde, soprattutto da mezzogiorno alle 3
  • se possibile pratica l’attività , specie se intensa, con un amico
  • scegli scarpe di buona qualità  e ben ventilate e calze che consentano la traspirazione
  • scegli vestiti freschi, in cotone o fibre tecniche appropriate, e usa sempre un copri capo e degli occhiali da sole
  • bevi molto, prima durante e dopo l’esercizio; evita le bevande contenenti caffeina e gli alcolici
  • usa sempre una buona crema solare
  • respira profondamente
  • di tanto in tanto concediti una pausa all’ombra per bere e riprendere fiato

Segnali di allarme

Mal di testa, sudorazione con senso di freddo e brividi, giramenti di testa o sincope, crampi muscolari, nausea o vomito: se compare uno di questi sintomi è bene fermarsi all’ombra e bere molto.

Se compaiono anche i segni del colpo di calore (pelle secca con arresto della sudorazione, accelerazione eccessiva del battito cardiaco, confusione o perdita di coscienza, febbre alta, mal di testa violento, nausea o vomito) è bene consultare subito un medico.