17 Dic 2013

Il decreto Balduzzi sull’obbligo di certificato medico è operativo? (parte seconda)

La situazione legislativa relativamente ai certificati medici per le certificazioni sportive è tuttora in evoluzione. Il DL 69 del 21.6.2013, la successiva legge 98 del 9.8.2013, la circolare ministeriale dell'11 settembre e il Decreto sulla pubblica amministrazione del 30 ottobre hanno ulteriormente modificato la situazione relativa al decreto Balduzzi e alle certificazioni sportive. Sarà  finita qui?

Per approfondire:

  • Il testo originario del decreto Balduzzi del 24 aprile 2013, contenente anche le definizioni di attività  ludico motoria (o amatoriale) e di attività  sportiva non agonistica
  • Le modifiche introdotte dal "decreto del fare" insieme ad un commento esauriente con il punto di vista della sanità  pubblica, dal sito "Azioni" a cui rimandiamo per i dettagli
  • La circolare ministeriale dell'11 settembre
  • Le ulteriori modifiche introdotte dal Decreto sulla pubblica amministrazione del 30 ottobre
  • Il punto di vista della medicina sportiva
  • Il commento della SNOP (Società  Nazionale degli Operatori della Prevenzione) e la lettera che la SNOP ha inviato al Direttore Generale della Ricerca sanitaria e biomedica e della vigilanza sugli enti – ufficio Medicina dello sport e anti doping
  • I quesiti sollevati dai medici di famiglia
  • La risposta del Ministero ai quesiti posti dalla FIMG (Federazione italiana medici di medicina generale)
  • La richiesta di chiarimenti al Ministero da parte della FNOMCeO, a cui successivamente è stato affidato il compito di redigere le linee guida (sotto forma di bozza che dovrà  poi essere approvata dal Consiglio Superiore di Sanità )
  • Una nota della Direzione della Prevenzione della Regione Veneto, riguardo agli aspetti legati alla gratuità  del certificato (in risposta ad un quesito dei pediatri), specifica che nulla è cambiato rispetto al passato, infatti la certificazione per l'attività  sportiva non agonistica in ambito parascolastico è compresa nei LEA (DPCM 29.11.2001)
  • Un ulteriore commento recentissimo di Pirous Fateh-Moghadam