INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Azienda ULSS 2 “Marca Trevigiana”

Azienda ULSS 2 “Marca Trevigiana”

Logo Aulss 2 Marca Trevigiana


 
CHI SIAMO 

L'Unità Operativa Semplice Servizio Promozione della Salute ha i seguenti compiti specifici:
  • analisi e valutazione dei determinanti della salute e dei fattori di rischio individuali e delle comunità in collaborazione con le altre Strutture Dipartimentali e con il Servizio Epidemiologico Regionale; 
  • programmazione e realizzazione di interventi finalizzati a favorire comportamenti e stili di vita salutari, in linea con i Piani Nazionale, Regionale e Aziendale della Prevenzione; 
  • promozione attiva, in tutti i setting e per tutte le età, dell’abitudine ad una adeguata attività fisica, che si accompagni all’adozione di un sano stile di alimentazione e all’astensione dall’uso del tabacco e dal consumo nocivo di alcol, rendendo i cittadini soggetti attivi delle proprie scelte in fatto di salute. Ciò in sinergia con gli altri Servizi del Dipartimento di Prevenzione e dell’Azienda e con tutti gli altri attori istituzionali e della società civile impegnati nella promozione di stili di vita salutari nella comunità; 
  • attività di consulenza alla progettazione e valutazione di interventi promossi dai diversi soggetti del territorio; 
  • conduzione di programmi integrati di marketing sociale di mobilizzazione della comunità; 
  • gestione delle reti tematiche e di setting nel campo della promozione della salute; 
  • attività di advocacy per l’inserimento della salute nelle politiche e nelle azioni delle diverse istituzioni e degli stakeholder.

CONTATTI
 
Indirizzo: Dipartimento di Prevenzione, via Castellana 2, 31100 Treviso
Referente: Manuela Mazzetto
Email: manuela.mazzetto@aulss2.veneto.it
Telefono: 0422 323858 - 323704
Link pagina sito aziendale: http://www9.ulss.tv.it/Minisiti/lasciamoilsegno.html


ATTIVITA’ PROMOSSE e/o PRESENTI SUL TERRITORIO 

La rete trevigiana per l’attività fisica "Lasciamo il segno"
La UOS Promozione della Salute utilizzando la Carta di Toronto  come documento guida, ha avviato dal 2012 una rete dei portatori di interesse sul  tema dell’attività motoria, coinvolgendo le Amministrazioni comunali, la Provincia, Il CONI,  l’Ufficio scolastico territoriale, l’Ordine dei Medici provinciale, l’ARPAV, il Coordinamento provinciale del volontariato, e centinaia di Enti ed Associazioni. 
La rete, che ha preso il nome di ‘’Lasciamo il Segno’’, ha una scala provinciale e consta di 313 soggetti impegnati nella promozione della vita attiva. La promozione dell’attività motoria si articola in diverse attività multilivello che, modellate secondo un approccio ‘ecologico’ intersettoriale, si rivolgono a gruppi di popolazione diversi e contemplano anche azioni sull’ambiente, in sinergia con altri portatori di interesse. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet di Lasciamo il segno o la pagina facebook.

Gruppi di cammino 
I Gruppi di cammino si realizzano grazie ad un lavoro in rete con le Amministrazioni comunali, associazioni di promozione sportiva o sociale presenti nei diversi Comuni, i Distretti socio-sanitari, i Medici di Medicina generale. Attualmente i gruppi attivi e monitorabili nel sistema sono 73; numerosi i gruppi resisi indipendenti  dopo l’avvio strutturato. 

Accordo di collaborazione con Associazioni sportive dilettantistiche (Asd) del territorio   
Il progetto ha creato una rete di associazioni che offrono opportunità diversificate e distribuite nel territorio dei  comuni afferenti all’azienda sanitaria per facilitare l’avvicinamento  dell’attività fisica attraverso un sistema di agevolazioni per utenti degli screening  oncologici (che in caso di negatività allo screening ricevono info sui benefici dell’attività fisica in particolare nella prevenzione dei tumori oggetto di screening con la mappatura delle strutture aderenti e un coupon per uno sconto di benvenuto) e/o pazienti intercettati dalle strutture aziendali. 
A queste Asd viene offerto periodicamente un breve percorso di aggiornamento.
Sono attualmente coinvolte 72 Associazioni .

Ri-datti una mossa al parco 
Il progetto, giunto alla 6° stagione, propone lezioni di pratiche motorie varie all’aperto, gratuite, per tutta la stagione estiva, sostenute e proposte da Associazioni sportive attive nei principali parchi di diversi Comuni. L’obiettivo è quello di facilitare l’avvicinamento all’attività non agonistica, sfruttando l’effetto attrattivo degli spazi verdi. E’ attualmente attivo nei Comuni di Treviso, Preganziol, Breda di Piave, Roncade, Vittorio Veneto, Mareno di Piave. Coinvolge una media di 1600 utenti a stagione. 

Greentour 
Il progetto si propone di realizzare un percorso destinato alla mobilità lenta sul tracciato dell’antica ferrovia Treviso-Ostiglia. Il sito della Greenway Treviso Ostiglia presenta ampi tratti già praticabili in bici o a piedi nella provincia di Treviso, Padova e Vicenza. 
Green Tour, Verde in Movimento è un progetto strategico transregionale  promosso dalla Regione Veneto nel quale la greenway può diventare opportunità di promozione di stili di vita attivi e salutari attraverso  l’utilizzo delle “reti verdi” di cui è asse portante– vie ciclabili, cammini pedonali, vie d’acqua, vie equestri – ripensate per  “guadagnare salute” attraverso l’attività fisica e la promozione dell’alimentazione mediterranea.  Il progetto ha incluso indagini quali-quantitative, con il coinvolgimento del territorio, sull’impatto in termini di salute del tracciato.  Il progetto ha creato reti provinciali formalizzate con Comuni e Asl. 

Attività motoria personalizzata adattata
Si tratta di attività specificamente rivolte a persone affette da patologie croniche quali le patologie cardiovascolari, metaboliche, respiratorie, esiti di tumore o a patologie degenerative. Queste attività si svolgono in collaborazione con la UOC Medicina dello Sport o di altri Servizi ospedalieri e coinvolgono le Palestre della salute o Asd della rete. 

Percorsi ciclabili in famiglia 
Nato dai tavoli progettuali di Lasciamo il segno, il programma ha individuato 5 percorsi per bicicletta transcomunali di chilometraggi vari, ciascuno con una connotazione tematica, da proporre alle famiglie sia in forma guidata con volontari della FIAB Treviso, sia in forma libera grazie alla mappatura dei percorsi.

Promozione dell’uso delle scale (HPH&S) negli ambienti sanitari 
"Muoviti, se puoi usa le scale" è il programma di promozione della salute rivolto a dipendenti, operatori sanitari e a tutti i cittadini (ovviamente, chi non ha disabilità o malattie particolari che lo impediscano) che usa diversi prompt per indurre all’utilizzo delle scale invece che l’ascensore, come uno dei modi per favorire la vita attiva. Attualmente attivo anche nelle strutture convenzionate. 

Pedibus 
Sono attive nella provincia 153 linee pedibus che coinvolgono ca. 2400 bambini. Nel 2015 attraverso una serie di workshop SWOT in 10 Comuni si sono formulate delle indicazioni di lavoro per le diverse realtà finalizzate a rafforzare l’iniziativa e diffonderla con un sempre maggiore coinvolgimento dei genitori.

MOVE.iT!
E’ un progetto finalizzato ad avvicinare i bambini in età prescolare e le loro famiglie all’attività motoria, in modo semplice e piacevole. E’ stato progettato nel 2011 in modo partecipato nei Comuni di Carbonera e di Ponzano Veneto con educatori, insegnanti, genitori, associazioni di volontariato, pediatri. Il progetto ha tre aree di intervento quali il coinvolgimento dei genitori, il miglioramento dell’uso dei parchi e la formazione degli insegnanti orientate ai seguenti obiettivi: 
-    stimolare il coinvolgimento dei genitori si propongono delle attività da praticare con i figli attraverso delle schede (tradotte dal sito dalla New Zealand Sport). 
-    migliorare e favorire l’uso dei giardini pubblici e dei parchi del territorio  è nata una collaborazione con i Comuni e le Associazioni di volontariato
-    migliorare l’offerta nei nidi e nelle scuole dell’infanzia si propone una formazione delle insegnanti

Pause attive a scuola 
Per far comprendere i vantaggi delle pause attive e far acquisire le competenze per l’inserimento delle pause attive nella quotidianità scolastica, in collaborazione con l’Associazione Moving School 21 ha predisposto un corso di 10 ore (6 ore di formazione intensiva + 2 incontri di tutoraggio nel corso dell’anno scolastico) per le insegnanti della Scuola Primaria. Ad oggi la formazione si è svolta in 12 Istituti comprensivi coinvolgendo più di 400 insegnanti.

I 3 precedenti programmi sono  attualmente inglobati nell’approccio più sistemico della ‘Scuola in movimento’ che prevede interventi integrati su percorsi casa-scuola, riorganizzazione degli spazi scolastici interni ed esterni, pause attive.

Ospedale di zona San Camillo, un nuovo setting di promozione. 
ll progetto prevede di connettere l’Ospedale regionale di zona «Istituto Figlie di San Camillo» di Treviso con le opportunità di salute presenti nel territorio promosse dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana – Distretto di Treviso.
Dato il grande volume di utenti, sia come struttura poliambulatoriale e diagnostica (più di 250.000 utenze l’anno) , sia che come struttura di degenza (3.700 ricoveri/anno)  , l’ospedale regionale di zona «Istituto Figlie di San Camillo» di Treviso si presta potenzialmente ad essere un importante ed accreditato polo di promozione del benessere non solo per gli utenti ma anche per i propri 220 dipendenti.
La collaborazione prevede  le seguenti fasi:
1.  Apertura di  due corsi FAD ECM della Regione Veneto, attualmente disponibili online su «FAD VE»  al personale del S. Camillo ( Modifica degli stili di vita: l'importanza dell'attività fisica" e “La prescrizione dell'esercizio fisico"
2. Realizzazione di una giornata di formazione presso l’ospedale regionale sull'attività fisica ed altri comportamenti salutari rivolta ai professionisti del presidio. 
3. Campagna di marketing ambientale presso le sale d’attesa su temi di vita attiva, postura e respiro consapevole.


 






 
Ultimo aggiornamento: 23/12/2019
Condividi questa pagina: