16 Feb 2015

“Io vado in bici perché…”

Sul sito de “La Repubblica” di Bologna il 30 dicembre 2014 è stato pubblicato un servizio fotografico, prodotto dall’Associazione Salvaiciclisti, sulle motivazioni che spingono una persona a prendere la bicicletta nella propria città. Si tratta di una vera e propria rassegna di messaggi di promozione dell’attività motoria.

L’Associazione Salvaiciclisti  è un movimento spontaneo nato con l’obiettivo di aumentare la sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane. Negli ultimi 10 anni sono morti sulle nostre strade più di 2.556 ciclisti.  Salvaiciclisti è nota per aver lanciato nel 2012, in collaborazione con la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), una campagna  che chiedeva di equiparare gli spostamenti in bici a quelli a piedi o con mezzo pubblico ai fini della tutela dei lavoratori per gli infortuni in itinere.

L’associazione sta ora costruendo un annuario di ciclisti bolognesi: ad ogni iniziativa pubblica si chiede ai partecipanti di mettersi davanti alla macchina fotografica e raccontarsi. L’obiettivo è arrivare a 366 scatti: ogni intervistato spiega il motivo che lo spinge ad affrontare la giungla urbana utilizzando la bicicletta. E ogni motivo personale può essere di stimolo agli altri per fare altrettanto.