27 Ago 2015

Ricerca di urbanistica “Spazi verdi da vivere”

Pubblicata la ricerca di urbanistica “Spazi verdi da vivere”

Dopo “Spazi per camminare. Camminare fa bene alla salute”, che illustrava buone pratiche e suggerimenti per soluzioni urbanistiche che favoriscano la mobilità attiva, è stato pubblicato il volume “Spazi verdi da vivere. Il verde fa bene alla salute”.

Il volume costituisce il risultato conclusivo della ricerca “Lo spazio aperto e il verde urbano, una risorsa per l’aumento del capitale sociale” promossa dal programma MuoverSì in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione della USSL 20 di Verona e l’Università IUAV di Venezia. La ricerca ha incluso una progettazione laboratoriale partecipata in un’area verde della zona est del comune di Verona (l’area Giarol) ed approfondisce il legame tra il verde urbano e la salute (attraverso il movimento, l’aumento del capitale sociale e la partecipazione dei cittadini nella gestione di orti urbani, giardini e parchi), con un focus sulla realtà urbanistica e naturalistica veneta.
L’insieme delle idee e delle proposte delle Linee Guida configurano modi di pensare e programmare la presenza delle aree verdi nelle città adatti alle necessità di oggi. Nella situazione attuale la progettazione e la gestione del verde sono strumenti centralissimi per il governo di questioni come il contrasto alla sedentarietà e alle malattie croniche (obesità, diabete, malattie cardiovascolari, tumori…), la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico, la gestione dell’isola di calore, la tutela della biodiversità, la riduzione delle diseguaglianze di salute e più in generale delle condizioni di vita. Si tratta quindi di questioni che modificano potentemente le logiche dell’organizzazione urbana, sia dal punto di vista della domanda di servizi e di prestazioni sia da quello degli atteggiamenti sociali che le motivano o che ne derivano.

Nel volume il concetto di verde urbano è affrontato da angolature molto diverse: l’urbanistica, le politiche energetiche, il cambiamento climatico. Un’ampia sezione analizza le evidenze scientifiche disponibili sui rapporti tra verde urbano e salute e le buone pratiche realizzate in Italia e all’estero. Gli ultimi capitoli  costituiscono invece uno strumento di indirizzo concreto per la progettazione operativa del verde, dedicato alle figure che lavorano in questo settore: dai tecnici della pubblica amministrazione ai professionisti, fino a tutti i gruppi di cittadini interessati alla realizzazione, all’utilizzo e alla manutenzione del verde urbano. Sono trattate inoltre le fonti di monitoraggio del verde, le norme e gli standard legislativi.

Una sezione prende in considerazione i nuovi atteggiamenti, il verde come rete, l’utilizzo degli spazi urbani abbandonati, la co-progettazione con i cittadini.

Partono le iscrizioni al polo motoria presso Villa Buri

 

Con l’anno scolastico 2015/2016 inizieranno le attività del “Laboratorio esperienziale MuoverSì, rivolto ad alunni e insegnanti della scuola primaria (classi 3a, 4a e 5a) e secondaria di primo grado (classi 1a e 2a) di tutta la regione.

Vengono proposti laboratori esperienziali per far scoprire ai bambini e ai ragazzi varie possibilità di movimento in diversi contesti, sperimentando la possibilità di divertirsi e favorendo al contempo lo sviluppo fisico e psicologico. I laboratori si basano su diverse attività di movimento e ludiche che favoriscono il consolidamento degli schemi motori di base. Ogni mattinata consiste in due laboratori di due ore, gestiti da operatori qualificati. Si prevede inoltre un incontro formativo per gli insegnanti sui contenuti di Muovimondo ed una collaborazione didattica pre e post uscita proposti alle scuole che parteciperanno.

Le attività si svolgono dalle 8.30 alle 13.00, con possibili variazioni in base a richieste specifiche, presso la sede di Villa Buri, situata nella zona est di Verona in via Bernini Buri 99 (www.villaburi.it). La sede è raggiungibile tramite bus urbano, linea 12 fermata 141 di via Bernini Buri.

Per le prenotazioni è necessario compilare la scheda di iscrizione e inviarla a muoversi@ulss20.verona.it o via fax al numero 045 8075023 – chiamare per conferma e definizione delle attività lo staff del Programma Regionale MuoverSì al numero 0458076034 / 8076036 mail muoversi@ulss20.verona.it

  • Laboratorio “Giochi dal Mondo”: giochi di movimento propri di diverse culture attraverso i quali gli alunni si avvicinano alle tradizioni di altri Paesi. Con il gioco si favorisce lo sviluppo sociale, affettivo e cognitivo del ragazzo e, più in generale, la formazione dell’individuo.
  • Laboratorio “Scuola di Circo”: attività artistica, sportiva e sociale con l’intento di far sperimentare delle abilità motorie non convenzionali per migliorare e potenziare le competenze motorie, la salute emozionale e l’integrazione sociale.
  • Laboratorio “Bicicletta”: sicurezza stradale, uso corretto della bicicletta, utilizzo dei comandi e piccole regolazioni e manutenzioni. Si propone inoltre un’esperienza pratica di alcuni km su strada o pista ciclabile, adeguata all’età.
  • Laboratorio “Orienteering”: breve lezione sulle tecniche di orientamento con il sole, le stelle ed altri elementi naturali; successivo gioco a squadre che si svolgerà nel parco della villa. Il contesto del parco e la sicurezza dell’attività permettono di far vivere ai ragazzi un’esperienza in autonomia, con il supporto degli operatori.
  • Laboratorio “Bioenergetica” (solo per le secondarie): attività esperienziali per favorire il benessere psico-fisico; la loro pratica consiste in esercizi di respirazione e movimento e permette di sciogliere le tensioni muscolari, di scaricare lo stress e di acquisire una maggiore consapevolezza corporea.

Attività con gli insegnanti: incontro sugli stili di vita sani e l’attività fisica, con un approfondimento dei contenuti di Muovimondo, manuale per la didattica interculturale degli stili di vita sani.