30 Giu 2016

Progetto europeo CHRODIS: un video sulle malattie croniche

 

Un europeo su 4 soffre di un problema di lunga data che restringe lo spettro delle proprie attività quotidiane

 

Lo scenario

Entro il 2060 si prevede che il numero di europei con età superiore a 65 anni aumenti da 88 a 152 milioni, con una popolazione anziana doppia di quella dei bambini sotto i 15 anni. Le malattie croniche (come lo scompenso cardiaco, l’insufficienza respiratoria, i disturbi del sonno, il diabete, l’obesità, la depressione, la demenza, l’ipertensione), colpiscono l’80% delle persone oltre i 65 anni e spesso si verificano contemporaneamente.

Dai Paesi europei giungono diverse soluzioni che mirano a ridurre il peso delle malattie croniche attraverso un miglior utilizzo delle conoscenze e delle buone pratiche esistenti. La Joint Action europea CHRODIS sulle malattie croniche e l’invecchiamento in buona salute raggruppa oltre 60 istituzioni e organizzazioni europee che stanno lavorando insieme per facilitare lo scambio di best practices e mette a disposizione di cittadini e operatori il video divulgativo “Chronic Diseases: Everyone’s Business” per diffondere il messaggio che le malattie croniche sono di fatto un problema che riguardano tutti. Il video è disponibile anche con i sottotitoli in italiano.

Obiettivi e risultati attesi

L’obiettivo di JA-CHRODIS è quello di promuovere e facilitare un processo di scambio e trasferimento di buone pratiche tra i Paesi per un’azione efficace contro le malattie croniche, con un focus specifico sulla promozione della salute e la prevenzione delle malattie croniche, sulla co-morbosità e il diabete. L’attività relativa alla promozione della salute e prevenzione si concentra su fattori di rischio comportamentali, i determinanti sociali e le disuguaglianze di salute.

Fonte Epicentro