16 Apr 2014

ULSS 2, 5, 7, 9, 15, 18, 19, 20, 22: pedibus, psicofitness, Treviso-Ostiglia, cinema e salute, palestre, gruppi di cammino, materiali Guadagnare Salute, mamme in forma, pazienti psichiatrici

ULSS 2

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 2, in collaborazione con il comune di Feltre, le insegnanti della scuola e i genitori, ha attivato il servizio di Pedibus presso la scuola primaria di Boscariz. All’iniziativa hanno aderito trentacinque bambini. Per la prima uscita i bambini, vestiti con la pettorina di sicurezza ad alta visibilità, hanno raggiunto, cantando, la scuola allegramente agganciati a una coloratissima corda appositamente cucita con pezzi di stoffa catarifrangente. Il Pedibus sarà  attivo da maggio dal lunedì al venerdì e partirà da Via Dolci alle 7.30. Hanno aderito all’iniziativa, oltre ai 35 bambini, 19 accompagnatori, in prevalenza genitori, con la preziosa collaborazione dei volontari dell’Auser e dei Nonni Vigili. Per informazioni contattare il Servizio educazione e promozione della salute allo 0439/883805 o via mail seps@ulssfeltre.veneto.it

 

ULSS 5

La ULSS 5 sta avviando una nuova iniziativa di promozione dell’attività fisica rivolta alla popolazione anziana, il progetto “Se non avete fretta di invecchiare… muovetevi!”. E’ stato inviato a tutti i Comuni dell’ULSS un questionario di rilevazione delle iniziative di promozione dell’attività  fisica negli anziani, per censire l’esistente e scegliere tre comuni campione dove sperimentare un programma di attività  motoria adattata, con l’ausilio di un laureato in Scienze Motorie. Sono previsti 12 incontri per ogni comune, il primo teorico (con un Geriatra) su tematiche come l’alimentazione, la prevenzione delle cadute e le condizioni patologiche più comuni legate all’età , i rimanenti dedicati specificatamente agli anziani più fragili con attività  motoria mirata. Prima degli incontri, che inizieranno in maggio, l’iniziativa sarà  pubblicizzata con poster e volantini, in collaborazione con i medici di famiglia dei comuni interessati. Per informazioni tel. 0444 475732 mail sisp@ulss5.it

 

ULSS 7

Il progetto Psicofitness è stato realizzato nei Centri di Salute Mentale di Vittorio Veneto e Conegliano. I pazienti partecipano settimanalmente a un incontro di rilassamento e motivazione e sempre una volta alla settimana ai gruppi di cammino organizzati dai Centri Salute Mentale e dai Centri Diurni di Conegliano e Vittorio Veneto. Per ulteriori dettagli vedi articolo (Appendice 1).

Anche l’ULSS 7, sulla scia di quanto promosso dall’Azienda ULSS 9 di Treviso, ha avviato sul proprio territorio un’azione di promozione della Carta di Toronto, invitando Comuni, Associazioni, Istituti Scolastici e altre organizzazioni del proprio territorio a sottoscrivere la Carta di Toronto e ad aderire a Lasciamo il Segno -La Rete Trevigiana per l’Attività  Fisica. Successivamente all’evento pubblico che si è tenuto il 20 settembre 2013, si sono incontrati i primi firmatari per definire insieme le aree su cui lavorare e proporre un progetto di promozione dell’attività  fisica che chiunque può successivamente implementare. Sono nati così due tavoli di lavoro: uno si occuperà  dell’ambito scolastico e uno dell’ambito sport per tutti. I tavoli hanno preso avvio nel mese di febbraio e continueranno fino a giugno, quando presenteranno i progetti elaborati. Attualmente i soggetti aderenti alla Carta di Toronto afferenti al territorio dell’Az. ULSS 7 sono 36 (su un totale di 180 soggetti dell’intera Rete Trevigiana) e nuovi attori stanno continuando ad aderire.

 

ULSS 9

Proseguono le azioni per la promozione della ciclopista Treviso-Ostiglia e del progetto Green Tour. Per altre iniziative di promozione del movimento è possibile consultare il sito web e Facebook del progetto “Lasciamo il segno”.

 

ULSS 15

Il gruppo “Guadagnare Salute” dell’ Ulss 15 Alta Padovana, istituito a livello Dipartimentale a fine 2013 ma attivo da alcuni anni, è costituito da operatori di più servizi: Sian, Spes, Sisp, Spisal. Le tematiche affrontate sono numerose, tra esse l’attività  fisica, la sana alimentazione e la dieta mediterranea, più frutta e verdura, il corretto uso del sale, l’abuso di sostanze alcoliche e i contenuti del progetto “Liberi dal fumo”, anche attraverso pubblicazioni nel giornale “Il Camposampierese” diffuso in tutta l’Ulss. Il 30 Marzo 2014, in collaborazione con la Federazione dei Comuni del Camposampierese, Assessorati allo sport e cultura, il gruppo è stato inoltre coinvolto nella manifestazione “Percorsi da vivere tra argini e sentieri” per promuovere il nuovo percorso ciclo-pedonabile della “Treviso-Ostiglia”; con l’occasione gli operatori sanitari del Dipartimento di Prevenzione hanno distribuito materiale informativo: cartoline con messaggi salutistici scritti fronte e retro (v. Appendice 2).

 

ULSS 18

Muoversi all’aperto portando a passeggio il proprio bimbo e dedicare un po’ di tempo all’attività  fisica divertendosi con i figli: sono questi i motivi per partecipare al nuovo progetto organizzato dall’Azienda Ulss 18 di Rovigo e realizzato dal Comitato Provinciale UISP. “Mamme in forma” è un gruppo di cammino proposto a tutte le neomamme, con i loro bambini in carrozzina o in passeggino. Le attività  proposte sono indirizzate al recupero della forma fisica nei mesi successivi al parto: passeggino e carrozzina si trasformano, infatti, in attrezzi per svolgere esercizi posturali, di tonificazione e mobilità .
Gli appuntamenti dell’iniziativa sono inoltre un momento importante per le neomamme sia per rafforzare il legame con il proprio piccolo sia per condividere con altre mamme la propria esperienza di vita.
L’attività  si svolge due volte alla settimana all’aria aperta; in caso di maltempo è comunque garantita all’interno di una palestra nei pressi del punto di ritrovo. Iniziato a gennaio a Rovigo, questo gruppo di cammino “speciale” prosegue, registrando mediamente la presenza di 30 partecipanti: 15 mamme e 15 bimbi.

 

ULSS 19

E’ in partenza nel mese di maggio il progetto “Ciak si gira: attività  motoria e alimentazione assieme tutto l’anno”, organizzato in collaborazione con la Dietista e lo Psichiatra. Il progetto consiste nella proiezione di un film al mese per un anno ed è rivolto a tutta la popolazione. I film saranno orientati a promuovere l’attività  motoria insieme ad una sana alimentazione e uno stile di vita corretto.

 

ULSS 20

Si terrà  il 12 giugno alla Gran Guardia, a Verona, il Convegno “Physico – Promuovere gli stili di vita sani nei dipartimenti di salute mentale”. Nel pomeriggio è prevista anche una sessione aperta alla cittadinanza e alle associazioni di pazienti. Nel corso del convegno verranno presentati i dati del progetto Physico (promozione del movimento e della sana alimentazione nei pazienti psichiatrici) che ha coinvolto i pazienti dei 4 servizi psichiatrici veronesi. Alle h 9 presentazione del progetto (protocollo e dati), h 14 il punto di vista di operatori e pazienti. Per informazioni congressophysico@gmail.com

scarica la locandina del convegno Physico

Muoversì camminando“: in partenza a San Giovanni Lupatoto i nuovi gruppi di cammino. Il 9 aprile si è tenuta la conferenza di presentazione alla popolazione, adesso sta iniziando la formazione dei walking leader. Verranno organizzate uscite per adulti e anziani; per informazioni ed iscrizioni telefonare al comune di San Giovanni allo 045 8290222. Prima uscita martedì 6 maggio h 9; partenza da piazza Umberto I (sotto la torre dell’acquedotto). Uscite successive tutti i martedì h 8.30. Altre informazioni sul sito San Giovanni in Sport. Inoltre altre uscite di cammino al mattino sono state organizzate dalla Polisportiva Adige Buon Partore per il 16, 23 e 30 aprile e 14, 21 e 28 maggio, partenza ore 8.30; le uscite completano i corsi di ginnastica per anziani “La Salute nel movimento” ma sono gratuite e aperte anche ai non iscritti; per informazioni 340 4738856.

Proseguono le attività  del progetto “Palestre Verona“. Guarda l’elenco delle palestre aderenti e le immagini del flash mob che si è tenuto in occasione della giornata mondiale dell’attività  fisica.

 

ULSS 22

Domenica 13 aprile 2014, in occasione della Giornata ecologica, si è tenuta la festa “Benvenuta Primavera” nel tratto tra San Pietro in Cariano e Fumane. Tra le attività  giochi, baratto di giocattoli, pattinaggio, attività  con la Forestale di Peri e l’apiario di Molina, escursione in mountain bike, scacchi, dodgeball, Circobus, Ludobus e molti altri laboratori.

Appendice 1. Progetto Psicofitness ULSS 7

Nell’ULSS 7 è stato realizzato il progetto Psicofitness (grazie ad una collaborazione fra Dipartimento di Prevenzione, Dipartimento di Salute Mentale e Istituto di Medicina dello Sport e dell’Attività  Motoria di Vittorio Veneto), inserito nel più ampio progetto di Promozione del Benessere Psicofisico nato all’interno dei Piani di Zona dell’ULSS 7. Vi partecipano utenti dei Centri di Salute Mentale (CSM) di Vittorio Veneto e Conegliano. Il progetto segue un protocollo ideato da uno psicoterapeuta e psicologo dello sport e prevede l’attività  sportiva come risorsa socio-emotiva da affiancare alle terapie farmacologiche nella cura della persona affetta da disturbo psichico. Esso prevede un incontro settimanale della durata di 60 minuti in cui è possibile identificare tre differenti fasi:

  1. Introduzione al training: questa fase dura circa 15 minuti e prevede che i partecipanti, seduti in cerchio, svolgano una breve terapia di gruppo diretta dallo psicologo, con l’obiettivo di creare un clima disteso, raggiungere un buon livello di attivazione e un corretto atteggiamento emotivo e motivazionale. La fase finale dell’introduzione al training prevede che i partecipanti si distendano a terra su degli appositi tappetini ed eseguono degli esercizi utili a graduale riscaldamento del corpo.
  2. Esecuzione: questa fase, della durata di circa 30 minuti, prevede l’esecuzione di sequenze motorie semplici e controllate di contrazione e decontrazione muscolare focalizzata su specifici distretti muscolari, attraverso l’utilizzo di attrezzi dotati di resistenza ad aria. Gli esercizi vengono svolti seguendo un circuito in cui vengono alternati vari attrezzi, nei quali viene svolto un numero di ripetizioni costante.
  3. Training autogeno, verifica e valutazione: questa fase della durata di circa 15 minuti, prevede un primo momento in cui gli utenti, distesi a terra sui tappetini eseguono gli esercizi previsti nella tecnica del training Autogeno di Schulz (Schulz J.H., 1999) utile per facilitare il rilassamento muscolare, aumentare la consapevolezza del proprio corpo e apprendere come rilassarsi evitando se possibile di ricorrere all’uso di psicofarmaci. Successivamente i partecipanti riprendono posto sule sedie in cerchio e viene avviata una verifica dell’attività  motoria appena terminata.
  4. E’ inoltre prevista la partecipazione dei pazienti con frequenza di una seduta settimanale ai gruppi cammino organizzati dai CSM e dai Centri Diurni di Conegliano e Vittorio Veneto. Gli utenti coinvolti sono 24, 12 maschi e 12 femmine, suddivisi in 4 gruppi, con disomogeneità  di diagnosi psichiatrica ed età differenti. Dal questionario somministrato ai partecipanti emerge che il 70% di essi partecipa molto volentieri a questa attività.E’ apprezzato l’uso degli attrezzi, ritenuti elemento fondamentale all’interno dell’attività dall’87% e di facile utilizzo dall’83%. Il 70% riferisce di aver ottenuto un miglioramento della concentrazione e il 74% riferisce di aver acquisito maggior coraggio nel mettersi in gioco nelle situazioni di vita quotidiana, il 79% riferisce di avere più autostima da quando partecipa al progetto. Per il 79% dei soggetti le giornate risultano più allegre con un conseguente miglioramento del tono dell’umore. C’è stato un miglioramento della forza da parte di tutti i partecipanti.

 

Appendice 2. Materiali Guadagnare Salute ULSS 15: