10 Mag 2013

ULSS 7, 18, 19, 20

ULSS 7. Gruppi di cammino e convegno Attività  fisico-sportiva: benessere, prestazione, sport terapia

E’ stato pubblicato sul Bollettino Epidemiologico Nazionale l’articolo “Organizzazione e gestione dei gruppi di cammino nell’AULSS 7 del Veneto, 2009-12”

Il convegno “Attività  fisico-sportiva” è organizzato dall’ANASMES (Associazione Nazionale Medici di Medicina dello Sport) e si terrà  a Vittorio Veneto (Treviso) in via Largo del Seminario 2 dal 19 al 22 settembre 3013. Verranno trattati temi attinenti alla medicina sportiva, all’utilizzo dell’attività  fisica per la salute (compresa la prevenzione delle malattie cardiologiche, respiratorie, neoplastiche e psichiatriche) e all’alimentazione dello sportivo. Una sessione sarà  dedicata agli aspetti giuridico legislativi in ambito medico sportivo. Nella giornata conclusiva si terrà  la marcia per la salute dei malati cronici, la firma della Carta di Toronto e l’apertura della settimana europea della mobilità .

Per informazioni e programma: http://www.anasmes.it/

 

ULSS 18. Concorso A scuola ci vanno i bambini non le auto

Nell’ambito del progetto CCM “Valutazione di efficacia delle iniziative di promozione dell’attività  motoria” nel 2011/12 è stata effettuata nel territorio regionale del Veneto una valutazione del progetto Pedibus. I dati rilevati nelle scuole del territorio dell’ULSS 18 di Rovigo hanno messo in evidenza alcune peculiarità : l’impegno dell’azienda sanitaria, identificata come il principale promotore del progetto; la forte presenza dell’Associazione di Promozione Sportiva UISP (Unione Italiana Sport per tutti); il coinvolgimento dei genitori, che però non promuovono o coordinano l’iniziativa; la carenza di un’azione significativa da parte del comune di Rovigo, ad esempio in relazione alla messa in sicurezza dei percorsi casa-scuola.
Sulla base di tali dati è stata fatta una riflessione su come agire per affrontare le criticità  riscontrate. Sono stati coinvolti più soggetti ed è nata l’idea di proporre alle scuole il concorso “A scuola ci vanno i bambini, non le auto”, con l’obiettivo di coinvolgere bambini e genitori nella progettazione in rete di percorsi sicuri. Il Comune si è impegnato a realizzare le opere proposte dalla scuola vincitrice per un importo pari a € 10.000. Grazie alla collaborazione del Laboratorio di Educazione Ambientale della provincia di Rovigo (rete regionale INFEA), dell’associazione “Il corpo va in città “, della UISP, dell’università  di Cassino e del Lazio meridionale, sono state effettuate, in sinergia con le docenti, attività  didattiche con i bambini e laboratori con i genitori, condotti da un architetto esperto. La presentazione dei progetti delle 6 scuole primarie partecipanti alla comunità  scolastica e cittadina è avvenuta il 25 maggio ed ha avuto eco sulla stampa locale. Ora bambini e genitori aspettano che il “premio” conquistato si renda concreto e visibile e, soprattutto, contribuisca a rendere più sicuri i percorsi del Pedibus già  dall’inizio del prossimo anno scolastico.

 

ULSS 19. Pet Therapy è Movimento
Il progetto, in fase di progettazione, prevede le seguenti attività :
– interventi con l’asino: incontri per adulti e per bambini con esperti, camminate a piedi e a dorso dell’asino con sosta per merenda sana e giochi all’aria aperta
– interventi con il cane: incontri per adulti e per bambini con esperti, percorsi con il cane, attività  di psicomotricità , riporto di oggetti, giochi con l’animale (con enfasi sul problem solving e la comunicazione non verbale)
target: bambini e genitori del 4°-5° anno scuole primarie; ragazzi e genitori delle scuole secondarie di 1° grado
– interventi con cavallo e/o pony: incontri con esperti, camminate a piedi (conducendo l’animale) e a dorso di cavallo
target: ragazzi della scuola secondaria di 1° grado
Le scuole che vogliono aderire al progetto “Pet Therapy è Movimento” dovranno scegliere tra le tipologie di intervento proposte con i diversi animali, indicando il tipo di attività  che interessa svolgere rispettando, però, il target previsto. La scelta dell’attività  avverrà  tramite la scheda di adesione.

Per informazioni: franzoso.nadia@ulss19adria.veneto.it

 

ULSS 20. Progetto palestre Verona

Il progetto “Palestre Verona” nasce su proposta del comune di Verona con l’istituzione di un tavolo congiunto comprendente l’ULSS 20 (Dipartimento di Prevenzione, Servizio Promozione ed Educazione alla Salute, Dipartimento di Fisiatria), l’università , l’associazione nazionale Dottori in Scienze Motorie ed alcuni rappresentanti delle palestre e delle farmacie di Verona. Il progetto ha l’obiettivo di utilizzare l’attività  motoria come uno strumento di promozione della salute e di prevenzione delle complicanze delle patologie cronico-degenerative; mira inoltre a promuovere e valorizzare gli stili di vita sani e a contrastare l’utilizzo di sostanze dopanti nelle palestre. Le palestre aderenti si impegnano quindi a fornire un servizio orientato verso il miglioramento dello stato di salute della popolazione comprendente:

  • rispetto delle norme edilizie, igienico sanitarie e di sicurezza relative alle palestre
  • presenza di personale tecnico qualificato (in particolare per gli utenti portatori di patologie croniche) e partecipazione ad iniziative di aggiornamento periodico, anche sui temi della salute
  • diffusione di materiali informativi sugli stili di vita sani, il movimento, la sana alimentazione
  • interventi di prevenzione del doping e dell’abuso di integratori
  • presenza del defibrillatore semiautomatico e frequenza degli operatori al corso BLS-D

Per informazioni: smorgante@ulss20.verona.it